Il cantante italiano Lorenzo "Jovanotti" Cherubini utilizza spettacolare proiezione HD con video proiettori Christie Roadie HD35K, con 35.000 lumen, il tour promozionale per il suo ultimo album, 'Pray'.

Di recente, ha intrapreso la stella del pop italiano Lorenzo "Jovanotti" Cherubini è una ruota di tutto il loro paese per promuovere 'Ora', suo diciottesimo album. Egli show, prodotto da limone e pepe, è corrisponde con la combinazione di generi che questo artista praticare nelle sue cerca da esso originalità: di una progettazione scenografica contrassegnato asimmetrica per proiezioni di alto impatto realizzato attraverso proiettori DLP Christie Roadie HD 35K di 3 fiches e un originale allestimento computerizzato che combina musica, video e illuminazione.

Alla prima linea di produzione globale è Giorgio Ioan, fondatore di limone e pepe e un veterano dell'organizzazione di concerti, che è stato coinvolto in quasi tutti i tour intrapresi dall'artista dal 1992: "in gran parte Jovanotti è proprio direttore, così è stato personalmente coinvolto in tutte le decisioni. Di comune accordo decide di abbandonare l'uso dei display a LED, che hanno già dato troppo, mettere a fuoco, dalla sua definizione e impatto visivo in proiezioni HD, con due proiettori Christie Roadie HD 35 k. Avevo usato unità di 20k di Christie in altre occasioni, da ciò che, non appena ho saputo dell'esistenza di modelli di 35.000 lumen ha chiesto di vederli. Loro luminosità, la risoluzione e il colore mi ha lasciato senza parole".

Descritto da Jovanotti come un "film di fantascienza del live", lo spettacolo, realizzato da un progetto ideato da Giancarlo Sforza, inizia con un video di Piero Angela, il più famoso conduttore di programmi televisivi italiani di scienza, in cui gli spettatori sono invitati a salire a bordo di una navicella spaziale per un favoloso viaggio , che spiega che alcune delle cose che stanno andando a contemplare, ricreato con tecnologie all'avanguardia, non sono mai stati così strettamente. L'immagine rotante in 3D di Jovanotti è disegnato nella schermata, e l'artista proprio emerge da una nuvola di fumo al sono in crescendo di 'Megamix', uno spettacolo che include temi come l'emblematico di apertura 'Il più grande spettacolo dopo il Big Bang'.

Sul lato opposto del palco, fronte enorme luminoso 'matrix' che serve come sfondo per i sei componenti della band di Jovanotti, una proiezione di 13.30 x 6,80 metri, schermo sta cambiando formato durante lo show grazie a due 'Ali' verticale tende su misura e cui motor controller si interfaccia con il sistema di luci e proiezioni.

Potenza e affidabilità
I proiettori sono stati forniti dal fornitore di servizi di video STS Communication di Bresso (Milano), il primo che ha acquisito quelle unità in Italia. Spiega il direttore generale Alessandro Rosani: "Acquista i primi tre proiettori proiettore Christie Roadie HD 35K nella primavera del 2010 e un quarto all'inizio del 2011." Prima del tour di Jovanotti utilizzarli in un altro grande popstar Elisa italiana, ma anche in una vasta gamma di applicazioni di fascia alta: sfilate di moda, proiezioni architetturali (tra cui lo spettacolare 'Colosseo in fiamme' proiettato nel 2010 il monumento romano più famoso), celebrazioni della voce dell'anno 2011 a Napoli e un convegno con proiezioni in 3D. Senza posto a dubitare, l'affidabilità e la sua potenza sono quei fattori che hanno condizionato la nostra decisione. Anche se siamo quasi sempre raddoppiare le unità durante lo spettacolo, per alcuni soggetti semplicemente con un solo proiettore".

Egli team di sette persone di STS (quattro telecamere e tre operatori di controllo), guidato dal direttore del video Emigliano Napoli, feed di contenuti video da loro due proiettori DLP Christie 2048 × 1080, sospeso a circa 8 metri dello schermo nella struttura di illuminazione che vola sopra il gateway quella parte del palco principale. STS ha utilizzato un sistema di produzione video full HD, con tre telecamere Sony HD (uno davanti al palco, una fotocamera camera e un terzo sulla spalla). Una fotocamera Polecam Toshiba 1/3 "3-CCD HD e una Canon EOS 5D formato videocamera, sono stati impiegati in uno dei numeri per creare un effetto cinematografico"più caldo".

Tranne in due argomenti specifici, la copertura in diretta del concerto viene elaborata basato sugli effetti di alto impatto incaricato I Ragazzi della Prateria (Carlo Zoratti e Marco Mucig), che hanno sviluppato quasi tutto il software esclusivamente per lo spettacolo insieme al programmatore Portoghese Guilherme Lopes. Come la propria Zoratti spiega: "lavorare con Lorenzo concetto visual-grafica, immagini e animazioni – sotto il coordinamento del direttore artistico Sergio Papalettera. "Oltre alle prese in vivo, il contenuto include opere di diversi artisti da materiale video e film dagli archivi della RAI, la televisione di stato".

Schermo verde
Tastierista lui Cristian Rigano è carica di li attivano gli effetti del loro video di loro temi e loro hanno contenuto grafico in due server di Pandoras Box di STS, sincronizzati anche, tramite SMPTE, con le tastiere. Di enorme sexy visual, quegli effetti includono proiezioni nella «schermata verde» della giacca dell'artista.

Zoratti aggiunge: "la decisione di proiettori usati da Christie per questo spettacolo era corretta." "Sono enormemente interessante e cosa più importante, quelli compiuti risultati eccellenti con i video di tipo"documentario", come che contengono visualizzazioni di immagini da un microscopio o di delfini nuotare nell'acqua, permettendo al pubblico apprezzare ogni dettaglio, loro sfumature di colore e la dinamica cromatica, che sarebbero stata brutalmente" appiattito "con uno schermo LED".

Pappalettera ha concluso: "dopo aver affidato l'effetti visivi dei precedenti tour per schermi a LED e altre tecnologie, ha deciso di affrontare il problema della definizione di proiezioni dal momento che il concetto del tour si basa, soprattutto, nell'uso di immagini astratte che mai rimane statico. Con loro due proiettori eletti gestito quei risultati straordinari per quanto riguarda la definizione e nitidezza, qualcosa visibile soprattutto nel pezzo creato dal video artista Francesco Fonda per il tema ' L 'elemento Umano', con le sue modifiche impercettibili e sofisticate di approccio e "gigantesco" primo piatto, che li proiettori consentono di apprezzare con tutti i dettagli. Lavoro anche alla perfezione per la copertura della diretta, con un'interazione eccellente tra le immagini in diretta e l'elaborazione in scena di Lorenzo. 'Io ballato', un altro programma interagisce con la copertura in diretta dell'artista e la band, creando una moltitudine di linee sottili come disegnato a matita, che li circonda come si muovono. "Anche qui, la nitidezza delle proiezioni ha alcuni effetti orgogliosi".

L'illuminazione, il lavoro del designer canadese AJ Pen (Linkin Park, Simple Minds, Avril Lavigne, Marilyn Manson, sì, ecc.), usi un raccordo di controllo progettato per effetto, gestito da Ableton Live, con il lavoro di software di proprietà di programmatore Seth Robinson, che si traduce note MIDI e controllo viene modificato a MIDI Show Control.

Come nel testo di 'L'Elemento Umano', Jovanotti e la sua band sono l'apparentemente instancabile "elemento umano nella macchina", una macchina futuristica che, grazie ad una combinazione di splendide proiezioni HD, uno scenario innovativo ed effetti audio, video e luci, assicura la folla che affollano i concerti in tutto il paese una notte indimenticabile.


Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra Feed RSS e non vi mancherà nulla.

Altri articoli su
Da • 25 Jan, 2012
• Sezione: Proiezione

Game of thrones slot recensione http://gameofthronesslotgame.com/