La 59 ° edizione di Eurovision Song Contest, che si tiene presso il B & W Hallerne Arena, ex cantieri della capitale della Danimarca, ha messo in scena uno dei più grandi spettacoli audiovisivi nella storia di questo festival, dove i sistemi di proiezione, la tecnologia 3D, LED e gli incredibili effetti di luce, audio e di illuminazione fuochi d'artificio sono stati importanti protagonisti tecnologici.

L'ultima tecnologia audiovisiva per lo spettacolo, in questo caso l'Eurovision Song Contest 2014 tenutasi lo scorso 10 maggio a Copenaghen, che non ha lasciato indifferenti gli spettatori, tifosi e partecipanti a questo evento musicale europeo, il cui stadio è stato uno dei più innovativo nella sua storia.

Ex cantieri navali danesi, trasformato in B & W Hallerne Arena, è diventato la notte del 10 maggio in un display senza precedenti tecnologica il risultato è stato uno spettacolo audiovisivo brillante in cui la tecnologia 3D configurato in un enorme cubo LED si configura in ogni performance dei concorrenti, come è avvenuto durante l'esecuzione del rappresentante spagnola, Ruth Lorenzo, un effetto visivo di pioggia, come previsto nel sfondo decorato e sovrapposta l'immagine stessa in questione fosse elemento impressionante.

Dal punto di vista di proiezione, gli organizzatori del festival tornati a decantare un anno dalla tecnologia della società belga Barco, giocando come è accaduto nella scorsa edizione della carta ha evidenziato il proiettore HDQ-2K40, con un totale di sedici unità che hanno combinato con un numero uguale di proiettori modello HDX-W20 per visualizzare immagini più luminose.

La tecnologia LED

El escenario de Eurovisión 2014 centraba el espectáculo en un gran cubo de LED (de 20×35 metros), compuesto por 120 módulos con una superficie especial en LED para proyección, lo que permitía la visualización de imágenes o animaciones. Al igual que en la edición 2013, MediaTec fue la empresa encargada de la integración de la tecnología de Barco en esta configuración.

Diseñado por Claus Zier, el escenario tenía 20 metros de altura y 1.200 metros cuadrados, lo que le convierte en el mayor hasta la fecha construido en Dinamarca. Para el levantamiento de la estructura, que recordaba a los antiguos astilleros, se emplearon 40 toneladas de acero forradas de 3.000 luces fluorescentes, 730 de LED, así como una pantalla de policarbonato acrílico para la proyección de las imágenes en cada una de las actuaciones. Es de destacar que el suelo era sensible al tacto, por lo que las imágenes procedentes de los proyectores Barco podían interactuar con los artistas conforme caminaban por él.

Per l'audio, il B & W Hallerne Arena, un sistema PA di oltre 11.400 kg con 150 palloni giganti progettati con 60.000 metri quadri di tessuto hanno permesso di avere un suono chiaro e di alta qualità in tutti i settori, con un'eco appena tre secondi. Durante la serata di gala sono stati utilizzati una ventina di telecamere.


Essere socievole, Condividi!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra Feed RSS e non vi mancherà nulla.

Altri articoli su , ,
Da • 12 May, 2014
• Sezione: Audio, Casi di studio, Segnaletica digitale, Visualizzazione, Eventi, Produzione, Proiezione

Game of thrones slot recensione http://gameofthronesslotgame.com/