Nei suoi sforzi per sviluppare il display autostereoscopici finale che non necessita di occhiali, Sony ha creato un prototipo di display 3D avvolto in un cilindro di 10 pollici di altezza con un diametro di 5 pollici per creare una sensazione immersiva olografica.

Nei suoi sforzi per sviluppare il display autostereoscopici finale che non richiede l'uso di occhiali, Sony Ha creato un prototipo di display 3D avvolto in un cilindro di 10 pollici di altezza con un diametro di 5 pollici. Anche se è più piccolo di una TV, la sua forma permette allo spettatore di vedere un'immagine 3D come se si trattasse di una proiezione olografica. Dal punto di vista del digital signage, questo prototipo avrebbe ammesso, anche interagire con oggetti reali, creando un effetto molto attraente. Lo spettatore può interagire con l'immagine olografica tridimensionale e può, ad esempio, per ruotare l'immagine di 360 gradi con solo spostare le dita su un sensore di gesti. Questo schermo cilindrico in 3D sarebbe dotato di un ingresso video, è di modo che potesse essere collegata direttamente ad un PC, generando immagini in tempo reale a potente processore grafico. Il sistema può visualizzare sia in statica come immagini in movimento. Per il momento, il display 3D autostereoscopici non è più di un prototipo di laboratorio, ma Sony spera che presto si possono trovare importanti applicazioni commerciali in videogiochi, musei e pubblicità di segnaletica digitale, mercati che hanno ceduto alla potere di attrazione della stereoscopia.


Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS Feed e non vi perderete nulla.

altri articoli ,
da • 30 dicembre 1899
• Sezione: Uncategorized