Grazie ad un sistema di fari, guide interattive hanno un efficace sistema di posizione, quindi permette di conoscere visitatori in ogni momento la sua posizione all'interno del Museo, esposizione o viaggi all'estero offrendo informazioni multimediali.

La città di Cordoba accoglie la prima implementazione in Spagna delle guide (guide virtuali accessibili per i musei) GVAM in tre dei suoi musei. È una piattaforma di tecnologia rivoluzionaria che cambierà radicalmente la forma classica della visita l'Alcazar de los Reyes Cristianos, bagni l'Alcázar Califal e Julio Romero de Torres Museum. GVAM è un sistema per la creazione di percorsi di visita interattivi su mobile e web media per mostre, eventi e turismo destinazioni. Córdoba sarà la prima città spagnola ad implementare un dispositivo, che è anche completamente accessibile in tre dei suoi spazi del Museo. L'implementazione di GVAM a Córdoba è il risultato di un accurato lavoro di digitalizzazione e traduzione dei contenuti, in cui ha partecipato l'archivi comunali di Córdoba e la gestione dello sviluppo urbano della città. Solo la guida mobile per l'Alcázar descrive 20 posti auto e un totale di 54 unità di informazioni multimediali, mentre i bagni Califal Alcázar e Julio Romero de Torres Museum aggiunto 75 parti multimediali distribuiti in 27 camere. L'introduzione di GVAM a Córdoba è parte della strategia della città a diventare il primo ad avere musei per tutti. In questa tattica l'accessibilità universale e nuove tecnologie dell'informazione hanno giocato un ruolo essenziale di lasciarsi alle spalle della vecchia cultura riduzionista. L'implementazione di GVAM a Cordoba è stato un grande display come tecnologia è interessato, facendo un importante progetto di questa introduzione. Più di 10.000 metri quadrati tra sale e giardini, con più di 60 Beacon installato, consentono di rendere GVAM linee guida pioniere ottenere il settore più avanzato sistema di posizionamento. Più di 120 differenti contenuti distribuiti in più di 30 camere forniscono tutte le informazioni necessarie per rendere la visita a questi musei qualcosa di magico. A tutto questo bisogna aggiungere l'inserimento di supporti multipli per rendere disponibile questa informazione a tutti i tipi di pubblici, come ad esempio le descrizioni audio, audionavegaciones, sottotitolati o video in lingua dei segni. GVAM, una guida interattiva adatta non solo per i musei GVAM inoltre ha dimostrato che il suo adattamento alla Museo si avvicina in tre musei Cordoba, applicabile alle fiere, spazi urbani, visite al patrimonio storico e turismo rurale. Le guide hanno un efficace sistema di posizione, quindi permette di conoscere il visitatore in ogni momento la sua posizione all'interno del Museo, esposizione o viaggi all'estero. Con GVAM è possibile creare percorsi completi e parziali, così l'utente può scegliere a seconda del tempo a disposizione. Inoltre, è impossibile perdere, come indicano la posizione del visitatore e come raggiungere qualsiasi punto desiderato con queste guide.


Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra RSS Feed e non vi perderete nulla.

altri articoli
da • 5 Jul, 2011
• Sezione: Casi di studio